Magento Commerce

Vai al contenuto principale »

Cerca nel Sito

Non ci sono oggetti nel carrello

Attualmente sei su:

MODENEAT nasce da un'idea di Rosso Corsa per proporre sul mercato on-line pochi ma selezionati prodotti, tipici della tradizione gastronomica modenese.

Ogni prodotto viene accuratamente selezionato, con  un'attenzione particolare alle confezioni: anche l'occhio vuole la sua parte!

La nostra storia. "Una vera storia di Mercanti"

 

Siamo nella seconda metà dell’800 quando il signor Aniceto Franceschini nella frazione di San Lorenzo un piccolo abitato tra le colline attorno a Bologna , avvia una attività di bottega alimentare con annessa osteria. Aniceto era un tipo gaudente infatti viaggiava con un calesse col tiro a due (cavalli) oggi paragonabile ad una potente vettura sportiva ed era considerato un benestante, in gran riservatezza custodiva un forziere di cui nessuno in famiglia conosceva il contenuto sicuramente prezioso. Nel 1885 nella famiglia Franceschini nasce Aristide che tranquillamente cresce nel benessere il suo unico impegno è suonare il contrabbasso in una orchestrina , tanto agli affari ci pensano papà e famiglia.

Nel 1907 a 22 anni Aristide sposa Maria una giovane energica e dalla forte personalità una dote rara per quei tempi specialmente in una giovane donna. Nel 1908 Aristide e Maria sono in attesa del primogenito quando all’improvviso Aniceto viene a mancare , tutti sono all’oscuro degli affari di famiglia e viene necessariamente aperto il famoso forziere ma con una amara sorpresa : Dentro non c’è nulla solo qualche chincaglieria di nessun valore e adesso ? Bisogna tirare avanti una famiglia bisogna rimboccarsi le maniche , Maria riflette un momento e decide : Chiuso col contrabbasso, barattare i due cavalli sportivi ed il calesse con un cavallo da tiro, un carro da carico ed un po’ di contanti . Da lì si comincia a commerciare raccogliendo nelle campagne pollame, frutta, formaggi, vino per rifornire i negozi di Bologna e questo per parecchi anni.

Dopo le sofferenze e gli stenti dovuti alla prima guerra mondiale la famiglia nel frattempo cresciuta di 5 figli ai primi degli anni ’30 si trasferisce a Vignola, un importante centro ai piedi delle colline in provincia di Modena dove ferve il commercio della frutta. Qui si apre un negozio di frutta, verdura e pollame gestito dal primogenito Gino , nel frattempo sotto la attenta regia e relative fatiche di Maria viene preso in gestione uno stallo per cavalli (oggi sarebbe corrispondente ad una autorimessa) ed Aristide oltre al resto si dedica al commercio di questi animali. Questo và avanti quando nel 1935 il quartogenito Giuseppe “Peppino” per tutti, dopo una breve esperienza come commesso inizia assieme al fratello minore Ugo una attività di commercio ambulante di tessuti, a prezzo di grandi sacrifici (lavoro sette giorni su sette) col cavallo che traina un pesante biroccio carico di stoffe , mercati, fiere, porta a porta ( che allora si diceva all’urto) si crea un buon giro nonostante i tempi grami. Ma scoppia la seconda guerra mondiale alla fine la buona sorte ha lasciato tutti in vita ma del resto non è rimasto nulla, si deve ricominciare da zero.

Peppino con la solita energia , ferrea volontà ed a prezzo di impegni e rischi ricomincia : Tessuti confezioni con un grande banco in mercati e fiere più un primo negozio a Vignola , l’acquisto della agognata casa . Le cose vanno bene e nel 1968 cessa l’attività ambulante e per i figli Lino e Dino entrati in attività avvia un secondo ed attuale negozio di abbigliamento. E Aristide? Anche se anziano non molla a 82 anni la mattina è ancora presente ed utile nel primo negozio, il pomeriggio si concede un po’ di relax al bar con gli amici in verità ormai rari. Siamo nel 1973gli affari vanno bene Lino e Dino gestiscono al meglio le attività di famiglia ma purtroppo se ne vanno nonno Aristide ed a soli 58 anni anche Peppino lasciando un gran vuoto.

I fratelli Franceschini continuano assieme le attività di famiglia fino alla fine degli anni ’70 quando le loro strade si dividono , Dino il più giovane si dedica con successo al commercio di ceramiche , mentre Lino continua con l’abbigliamento fino al 2008. Controbattere con l’ottima qualità dei prodotti ed accuratezza nel servizio la concorrenza delle scadenti mercanzie orientali proposte in molti modi diventa molto duro e riaffiora una idea: La moderna versione della antica bottega di Aniceto.

Siamo nel 2009 e qui entra in scena Paolo figlio di Lino nato nello stesso anno in cui se ne andavano nonno e bisnonno. Con una buona conoscenza dei mezzi informatici ed una concreta cultura nel marketing derivata dall’esperienza dalle sue altre attività Paolo ha nel DNA il senso del mercante e ne sente l’influenza; nel 2009 dà una forte mano al papà per far nascere il progetto “ MODENEAT la bottega come una volta con annessa osteria “. Proporre e vendere on line una selezione di prodotti alimentari tipici Modenesi di alta qualità rari da trovare nella grande distribuzione. E per l’annessa osteria? Un servizio di catering nello stesso stile.

Continua così ammodernandosi come sempre una storia di mercanti nata a metà dell’800 tenendo sempre presente il concetto dettato da Peppino e che ha sempre ripetuto : Ai clienti devi dare della roba buona qualsiasi cosa sia, perché dopo non ricordano quello che hanno speso ma solo se sono stati soddisfatti o no, a farsi un cliente ci vuole tanto tempo e perderlo è facile se lo servi male.

 

 

La soddisfazione del cliente!

Sono il  titolare di Modeneat e credo che Lei sarà tra i nostri clienti soddisfatti. In caso contrario o per qualsiasi problema, non esiti a contattarmi personalmente via mail (info@rossocorsa.biz) o al mio numero personale (333.3655841). Sarà mia cura risolvere qualsiasi problema e darLe la soddisfazione che tutti i nostri clienti meritano.

                                                                                                                                            Lino Franceschini